Etichette

sabato 9 giugno 2018

Preferisco il Paradiso.

E’ la notte dei Sacri Cuori di Gesù e Maria. Recita questa grande preghiera di guarigione e liberazione



Efficace preghiera di guarigione e liberazione ai Sacri Cuori di Gesù e Maria – (Moltissimi fedeli hanno testimoniato di avere ricevuto miracoli o Grazie particolari, recitando ogni giorno con Fede questa preghiera) – Preghiera dell’Associazione Cattolica “Gesù e Maria”.
Immacolata Concepita senza peccato originale,
Madre di Dio e Onnipotente per Grazia,
Regina degli Angeli, Avvocata e Corredentrice
del genere umano,
ti supplico di non guardare le mie indegnità,
ma di volermi accogliere come tuo figlio
peccatore addolorato
e di non abbandonarmi mai.
AVE MARIA…
Madre mia e fiducia mia,
a chi altri potrò ricorrere per essere aiutato?
Tu sola sei la Mediatrice di tutte le Grazie,
Colei che nella Luce di Dio
distribuisce a chi vuole,
come vuole e quando vuole
i frutti della Redenzione
operata dal Tuo Dio e Figlio Gesù.
Tu puoi aiutarmi in tutte le mie necessità,
tu sola sei la Salute degli infermi,
tu sei l’unica Madre che vuol salvare
dalla dannazione eterna tutti i figli.
AVE MARIA…
Io ricorro a Te perché Gesù Ti ha eletta
Mediatrice di tutte le Grazie,
Ti ha dato autorità universale
sul mondo visibile ed invisibile,
Ti ha arricchita della Sua Divinità,
trattenendosi per nove mesi nel Tuo grembo.
AVE MARIA…
Io mi consacro incondizionatamente a Te
perché Tu faccia di me tutto ciò che vuoi.
Mi abbandono al Tuo Amore
di Madre del Signore Gesù,
supplicandoti di accogliere unitamente a me,
la mia famiglia, tutte le persone a me care
e coloro che si affidano alle mie preghiere.
AVE MARIA…
Invoco il Tuo aiuto e la Tua protezione sull’unica
Chiesa fondata dal Signore Gesù, quella Cattolica.
Tu sei Madre di questa Chiesa!
Per i poveri peccatori privi della Luce Divina
Ti chiedo di convertirli.
Sulle sante Anime del Purgatorio
rivolgi il Tuo sguardo
e conducile presto in Paradiso.
AVE MARIA…
Ti prego di sostenere,
proteggere e guidare sempre
la Tua Associazione Cattolica “GESÙ E MARIA”,
di preservare da pericoli e difficoltà
tutti coloro che vi lavorano per la Gloria di Dio.
Di aiutare e custodire tutti gli associati
e quanti diffondono le pubblicazioni
e lavorano con amore
per far conoscere Gesù e Te.

AVE MARIA…
Tu sei stata Assunta in Cielo in Anima e Corpo
e sei viva e vera. Sei Onnipotente per Grazia
ed ascolti anche ogni mio sospiro
e ogni mio pensiero.
Sono assolutamente sicuro
che Tu adesso mi stai ascoltando,
Tu già conosci tutto di me
perché mai mi perdi di vista.
Tu mi sei stata sempre accanto,
ma io sono stato distratto.
Aiutami adesso e donami questa Grazia
a me necessaria
(chiedere la Grazia).
AVE MARIA…
O Madre Santissima, prostrato ai Tuoi piedi,
a Te che riversi come un fiume le Grazie di Gesù
e le distribuisci a coloro che Te le chiedono,
per i Tuoi dolori, per i Tuoi meriti,
per la Tua obbedienza ed umiltà,
Ti chiedo in ginocchio di farmi questa Grazia
(chiedere la Grazia).

AVE MARIA…
Ti ringrazio o Madre mia,
l’amore che ho per Te
e l’affetto che Tu hai per me
mi danno certezza che Tu
questa Grazia me la farai.
Io devo vivere da vero e buon Tuo figlio,
pregare e perseverare ogni giorno,
ma la Grazia che Ti ho chiesto
-nonostante tutti i miei peccati-
me la farai (chiedere la Grazia).
Lo so, ne sono certo,
è l’amore che ho per Te a dirmelo
perché ho piena fiducia in Te,
credo fermamente nel Tuo amore per me.
SALVE REGINA…
CONSACRAZIONE DA RECITARE OGNI GIORNO
(con approvazione ecclesiastica)

Cuore Immacolato della Beata Vergine Maria

Cuore Immacolato della Beata Vergine Maria

Questa festa fu istituita nel 1945 a perenne ricordo della consacrazione della Chiesa e del genere umano al Cuore Immacolato di Maria fatta da Pio XII nel 1942, allorchè quasi tutte le nazioni erano provate da atrocissima guerra. 

La devozione al Cuore ammirabile della Madre di Dio è antichissima nella Chiesa. In S. Luca si hanno i primi accenni ai segreti tesori di quell'amabilissimo Cuore. Anche i Ss. Padri ed i Dottori celebrano spesso le lodi del Cuore ammirabile della Madre di Dio. Nel Medioevo questa soave devozione fu rivelata a Santa Matilde ed a S. Gertrude e da esse coltivata con trasporto e diffusa mediante i loro scritti. Anche S. Bernardino da Siena ne fu entusiasta. Ma il vero padre, l'apostolo ed il dottore di questa devozione è S. Giovanni Battista Eudes (1601-1680). Egli fu il primo che « non senza una divina ispirazione » (come si espresse S. Pio X nel decreto di beatificazione) pensò di tributare il culto liturgico al Cuore purissimo di Maria, componendo egli stesso la Messa e l'Ufficio. E questa devozione lasciò in eredità alle sue due famiglie religiose: la Congregazione di N. S. della Carità e quella di Gesù e Maria. Su questa devozione scrisse pure il prezioso trattato: Il Cuore ammirabile della SS. Madre di Dio. 

La devozione poi andò crescendo insieme a quella del Sacro Cuore di Gesù, e dal secolo XVII in poi, molte famiglie religiose si dedicarono in modo speciale ad onorare questo Cuore amabilissimo. Nel secolo scorso, la devozione alla « medaglia miracolosa », che porta sul retro i due cuori di Gesù e di Maria, fu una potente spinta verso il carattere di « riparazione » che questa devozione doveva prendere specialmente dopo le rivelazioni di Fatima. Difatti la Vergine SS., apparendo ai tre fortunati pastorelli, disse: Per la salvezza dei peccatori Iddio vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato, e se sarà fatto quanto io vi dirò, molte anime si salveranno. E chiedeva preghiere: Rosario quotidiano, Comunione riparatrice nei primi Sabati del mese, penitenze: quelle imposte dal proprio dovere compiuto diligentemente e fedelmente, l'accettazione delle croci che il Signore ci manda, penitenze anche volontarie, come la rinuncia a qualche comodità, e la mortificazione in qualche piacere anche lecito... Ella stessa insegnò questa preghiera: « O Signore, è per vostro amore, per la conversione dei peccatori ed in riparazione delle ingiurie commesse contro l'Immacolato Cuore di Maria... » e la consacrazione di se stessi e di tutto il mondo al suo Cuore Immacolato. 

PRATICA. Consacriamoci al Cuore Immacolato di Maria ed oggi facciamo una mortificazione volontaria per la conversione dei peccatori. 

PREGHIERA. O Dio onnipotente ed eterno che preparasti nel Cuore della Beata Vergine Maria una degna dimora dello Spirito Santo, concedi propizio a noi che celebriamo devotamente la festa del suo Cuore Immacolato di vivere secondo il tuo cuore.

https://www.santodelgiorno.it/cuore-immacolato-della-beata-vergine-maria

venerdì 8 giugno 2018

Mirjana: i segreti sono Vicini ma non posso dirvi altro.

Risultati immagini per mirjana medjugorje
Un giorno i 10 segreti apparterranno al passato. A quel punto il mondo sarà molto diverso, in meglio.
I segreti segnano la fine di un’era e l’inizio di una nuova.
Questa nuova era sarà un’era di pace, e quindi sarà molto più ampiamente compreso perché la stessa Vergine Maria si è fatta chiamare Regina della Pace, quando è apparsa la prima volta a Medjugorje.
In questa nuova era l’umanità vivrà in una ritrovata armonia con Dio. Gesù vivrà e regnerà in tutti i cuori.
Ma nel suo attuale stato di peccato l’umanità non è pronta per questo. E così il fine ultimo di tutta la sequenza dei segreti è di ripulire, purificare e rendere umile gli uomini, riportando l’umanità alla suo scopo e ripristinando le vere proporzioni del rapporto tra Dio e l’uomo.
“I veggenti dicono che la vita nel mondo cambierà con la realizzazione dei segreti che la Madonna ha affidato loro. In seguito l’uomo crederà come nei tempi antichi”, disse il sacerdote francescano P. Tomislav Vlasic nel 1983, durante il periodo in cui era consigliere spirituale per i veggenti.
“Ho una visione ottimistica del futuro. Se tutti noi cominciamo a vivere questi messaggi (della Vergine Maria), nascerà un nuovo mondo”, disse la veggente Marija Pavlovic nel 1988.
E così i segreti significano anche la fine dell’attuale pugno di ferro di Satana sull’umanità, nel secondo anno delle apparizioni fu detto alla veggente Mirjana Dragicevic:
Questo secolo in cui vivete é sotto il potere di Satana ma, quando saranno realizzati i segreti che vi sono stati affidati, il suo potere verrà distrutto (14 aprile 1982)
Il trionfo del Cuore Immacolato di Maria porterà in un’era di pace. Non avverrà dai politici, ma dall’umanità, essendo venuta alla pace con Dio.
L’atmosfera estremamente tranquilla di Medjugorje è una finestra aperta verso l’era che verrà. Questa pace, vissuta da milioni di pellegrini, ha lo scopo di essere “raccolta”, interiorizzato ed “esportata” a casa attraverso la conversione personale, la testimonianza e la preghiera di coloro che vengono a Medjugorje:
CARI FIGLI, OGGI SONO FELICE DI VEDERE CHE IN COSÌ GRANDE NUMERO AVETE RISPOSTO E SIETE VENUTI PER VIVERE I MIEI MESSAGGI. VI INVITO, FIGLIOLI, A ESSERE MIEI GIOIOSI PORTATORI DI PACE IN QUESTO MONDO INQUIETO. PREGATE PER LA PACE, AFFINCHÈ QUANTO PRIMA REGNI UN TEMPO DI PACE, CHE IL MIO CUORE ATTENDE CON IMPAZIENZA. […] (25 GIUGNO 1995)

CARI FIGLI, QUESTO È IL TEMPO DI GRANDI GRAZIE, MA ANCHE IL TEMPO DI GRANDI PROVE PER TUTTI COLORO CHE DESIDERANO SEGUIRE LA VIA DELLA PACE. PER QUESTO VI INVITO DI NUOVO, FIGLIOLI: PREGATE, PREGATE, PREGATE, NON CON LE PAROLE, MA CON IL CUORE. VIVETE I MIEI MESSAGGI E CONVERTITEVI. SIATE CONSAPEVOLI DEL DONO CHE DIO MI HA CONCESSO DI ESSERE CON VOI, SPECIALMENTE OGGI CHE HO FRA LE MIE MANI IL PICCOLO GESÙ, IL RE DELLA PACE. DESIDERO DARVI LA PACE, E VOI PORTATELA NEI VOSTRI CUORI E DONATELA AGLI ALTRI, FINO A QUANDO LA PACE DI DIO NON INIZI A REGNARE NEL MONDO. GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA. (25 DICEMBRE 2002)

Mirjana: Non Abbiate Paura di Avere Figli

Siccome i veggenti conoscevano i segreti e il futuro, molte persone erano curiose di vedere se si fossero sposati e se avessero avuto figli.
La conoscenza dei segreti è anch’essa una grande croce da portare per Mirjana, ma almeno ha il conforto di sapere che il Cuore Immacolato trionferà
Ci fu un po’ di sollievo quando Ivanka, la prima a vedere la Vergine Maria, fu anche la prima ad avere un figlio. Oggi tutti i veggenti hanno figli, per un totale di 17.
E Mirjana ha detto che le persone si sbagliano se scelgono di non avere figli. Questo ha detto nel corso di una conversazione con Suor Emmanuel Maillard, la suora francese che ha vissuto a Medjugorje dal 1989.
Suor Emmanuel: “Ieri avete trasmesso affermazioni molto forti della Madonna. Per esempio: “Non abbiate paura di avere figli. Dovreste piuttosto temere di non averne alcuno! Più figli si ha, meglio è!“.
Mirjana: “Sì, lo ha detto Lei, e sa perché l’ha detto. Lo so anch’io…ma non posso dirvi di più“.
Suor Emmanuel: “Oh…lo sai anche tu…!
Mirjana (annuendo, sorridendo, con la garanzia di una forte professione di fede): “Quando i segreti vengono rivelati, la gente capirà perché era così importante per loro avere molti figli. Siamo tutti in attesa del Trionfo del Cuore Immacolato di Maria“.


Monsignor Hoser: “Medjugorje è terreno fertile per le vocazioni”



Monsignor Hoser: "Medjugorje è terreno fertile per le vocazioni"

Recentemente nominato Visitatore Apostolico a tempo indeterminato per il paese di MedjugorjeMonsignor Hoser si appresta a rinnovare il suo impegno in Bosnia, allo scopo di gestire e migliorare l’esperienza dei pellegrini, ma anche a quello non meno importante di fare rapporto al Santo Padre su quanto accade durante la sua permanenza. Con questa decisione si concede dunque a Medjugorje di essere un luogo dalla grande importanza spirituale per la fede cattolica, importanza già riconosciuta lo scorso anno dallo stesso Arcivescovo di Varsavia-Praga dopo il suo viaggio come Inviato Speciale della Santa Sede.
All’epoca del primo viaggio, infatti, Monsignor Hoser aveva sottolineato che l’importanza di quel luogo di pellegrinaggio era innegabile e, addirittura, paragonabile ad altri luoghi di culto mariano come Lourdes: “Se a Medjugorje vanno 2 milioni di pellegrini l’anno a Lourdes ne vanno 6, ma Lourdes esiste da più di 150 anni. Megiugorje ha solamente 36 anni di anzianità”.
Risultati immagini per medjugorje immagini
Monsignor Hoser: “Medjugorje è cristocentrica e portatrice di frutti”
Trattandosi di un luogo di culto recente è chiaro che i numeri registrati (per affluenza) da Medjugorje sono notevoli ed era giunto il momento di dare una direzione a quel luogo di pellegrinaggio. Dopo aver chiarito le finalità del suo viaggio, l’alto prelato ha parlato delle caratteristiche del paesino bosniaco smentendo che si tratti solamente di un luogo di culto mariano: “Comunemente si dice che Medjugorje è un luogo di culto mariano, ed è vero. Ma, se andiamo in profondità, vediamo che a Medjugorje il culto è essenzialmente cristocentrico, perché ha al centro la celebrazione dell’Eucaristia, la trasmissione della Parola di Dio e l’adorazione del Santissimo Sacramento”.
In poche parole monsignor Hoser ha confermato che nella diocesi bosniaca Cristo e la parola di Dio sono messi al centro della pastorale. Il secondo punto toccato è quello dei frutti religiosi che maturano a Medjugorje sui quali ha detto: “E’ un terreno molto fertile. In questi anni sono state enumerate seicentodieci vocazioni religiose e sacerdotali d’ispirazione Medjugorjana”, sottolineando in seguito come il Paese che ne ha beneficiato di più sia proprio l’Italia.

Atto di riparazione al Sacratissimo Cuore di Gesù



Risultati immagini per sacro cuore


Prostrati dinanzi al tuo altare, noi intendiamo riparare con particolari attestazioni di onore una così indegna freddezza e le ingiurie con le quali da ogni parte viene ferito dagli uomini il tuo amatissimo Cuore.
Gesù dolcissimo: il tuo amore immenso per gli uomini viene purtroppo, con tanta ingratitudine, ripagato di oblio, di trascuratezza, di disprezzo.
Memori però che pure noi altre volte ci macchiammo di tanta ingratitudine, ne sentiamo vivissimo dolore e imploriamo la tua misericordia.
Desideriamo riparare con volontaria espiazione non solo i peccati commessi da noi, ma anche quelli di coloro che, errando lontano dalla via della salvezza, ricusano di seguire Te come pastore e guida, ostinandosi nella loro infedeltà, o, calpestando le promesse del Battesimo, hanno scosso il soavissimo giogo della tua legge.
E mentre intendiamo espiare il cumulo di sì deplorevoli delitti, ci proponiamo di ripararli ciascuno in particolare:
l'immodestia e le brutture della vita e dell'abbigliamento;
le insidie tese alle anime innocenti dalla corruzione dei costumi; la profanazione dei giorni festivi; le ingiurie scagliate contro di Te e i tuoi Santi;
gli insulti rivolti al tuo Vicario e l'ordine sacerdotale; le negligenze e gli orribili sacrilegi con i quali è profanato lo stesso Sacramento dell'amore divino e infine le colpe pubbliche delle nazioni che osteggiano i diritti e il magistero della Chiesa da Te fondata.
Intanto come riparazione dell'onore divino offeso, Ti presentiamo quella soddisfazione che Tu stesso offristi un giorno sulla croce al Padre e che ogni giorno si rinnova sugli altari: Te l'offriamo accompagnata con le espiazioni della Vergine Madre, di tutti i Santi e delle anime pie.
Promettiamo con tutto il cuore di voler riparare, per quanto potremo, con l'aiuto della tua grazia, i peccati commessi da noi e dagli altri e l'indifferenza verso sì grande amore, con la fermezza della fede, la santità della vita, l'osservanza perfetta della legge evangelica e specialmente della carità.
Inoltre d'impedire, con tutte le forze, le ingiurie contro di Te e attrarre quanti più potremo, a seguire e imitare Te.
Accogli, te ne preghiamo, o benignissimo Gesù, per intercessione della B.V. Maria Riparatrice, questo volontario ossequio di riparazione, e conservaci nella fedele obbedienza a Te e nel tuo servizio fino alla morte, col dono della perseveranza, così che possiamo un giorno pervenire a quella patria, dove Tu col Padre e con lo Spirito Santo vivi e regni, Dio, per tutti i secoli dei secoli.
Amen.

mercoledì 6 giugno 2018

Satana odia tutto, ma soprattutto la Misericordia.


DAL DIARIO DI SANTA FAUSTINA KOWALSKA “SATANA ODIA SOPRATTUTTO LA MISERICORDIA”
1 – Ostacoli. — Da una lettera del professor Sopocko, mi convinsi che è Dio soltanto a condurre direttamente questa causa. Come fu Lui ad iniziarla, così sarà Lui a condurla a termine. Se in essa non vi fosse predisposta una grande gloria per Iddio e un vantaggio immenso per molte anime, non verrebbe ostacolata in questo modo. Bisogna dire che il demonio si rende conto di quanto perderà in avvenire dalla sopravvivenza di questa causa della Misericordia. Adesso capisco che satana odia soprattutto la Misericordia, ma la Parola del Signore non resterà inefficace. È una Parola viva, e le difficoltà non soffocheranno l’opera voluta da Dio, ma dimostreranno che l’opera della Misericordia proviene realmente da Lui.
2 – Contrarietà. — Oggi ho conosciuto che il professor Sopocko, il sacerdote assegnatomi da Dio come mia guida, va incontro a grandi contrarietà a cagione dell’impresa che egli assunse in collaborazione con me. Lo contrasteranno perfino anime buone e zelanti della gloria divina. Se egli non perderà il coraggio e non abbandonerà ogni cosa, sarà dovuto a un particolare aiuto del Signore.
3 – Persecuzioni. — Anch’io mi trovo fra persecuzioni e sofferenze. Una delle suore fra quelle che meglio mi conoscono ebbe a dirmi: «Sorella, ho l’impressione che le difficoltà spuntino sotto i suoi passi, ma ho notato che Gesù non è estraneo a un tale trattamento. Tenga duro, sorella, e conservi la sua fedeltà al nostro Signore. La pazienza nelle contrarietà rafforza l’anima». Mi disse Gesù: «Tutti questi ostacoli non serviranno ad altro che a realizzare il mio volere. Fa’ ciò che puoi, e lascia a me il resto».
4 – Sicurezza. — Gesù mi fece conoscere che siamo come polvere ai suoi piedi, e concluse: «Per questo motivo, non t’affliggere. Vedi bene che gli avversari in sé sono impotenti e, se permetto loro un trionfo passeggero, lo faccio per i miei imperscrutabili disegni». Mi sentii invasa da un’immensa sicurezza, scorgendo come tutto dipenda solo dal Signore.
Fonte: Un pensiero per ogni giorno dell’anno – tratto dal Diario di S. Faustina
(a cura di Don Carlo Vivaldelli)