Etichette

sabato 24 settembre 2016

L’esorcista Bolobanic: “Paolo Coelho avvelena i cuori delle persone”



milivoj bolobanic


Monsignor Milivoj BolobanicMonsignor Milivoj Bolobanić, ex vicario dell’arcidiocesi di Zara, un esperto di esorcismo, in una lunga intervista concessa al giornale croato Direktno ricorda che «Satana è una creatura spirituale, che Dio lo ha creato buono e gratuitamente, così come un uomo, ma egli si è irrevocabilmente e irrimediabilmente perverso, abusando della propria libertà. Satana è un essere spirituale, un’intelligenza perversa senza corpo, che agisce contro l’uomo più facilmente attraverso il processo spirituale, attraverso i sensi e i desideri».
Monsignor  Bolobanić, che è l’autore del libro Come riconoscere le insidie del male, ricorda che «l’azione dello spirito maligno è molto varia, ci sono tutta una serie di azioni possibili» e ricorda che «l’uomo, se non riesce a inchinarsi a Dio, adora il suo ‘io’, diventando schiavo della sua reputazione, del riconoscimento umano, delle sue capacità, della sua carriera, della vanità, della sua arroganza. Il denaro diventa l’unica preoccupazione e valore. In questo modo adora Satana nelle sue varie manifestazioni». Il mondo diviso in bianco e nero (il divino e il satanico), spiega  Bolobanić, «non è il mio mondo, è l’unico mondo in cui tutti viviamo». Occulto, magia, stregoneria, astrologia, Buddismo Zen, agopuntura, judo, karate, chiropratica, sette religiosa, Sai Baba, sono «il flagello dei nostri tempi; essi non sono “arte” o “divertimento” ma sono portatori di una nuova visione del mondo, che si chiama morte e rovina eterna».
«Paolo Coelho, che è il profeta della New Age, attraverso i suoi libri mette veleno nei cuori di milioni di persone, dando loro un’immagine distorta e falsa di Dio, proclamando loro che Dio non esiste. Nella lista delle “pratiche sataniche” nella vita degli individui occorre inserire l’uso di certi media moderni e di certa musica rock, le discoteche, il consumismo, l’edonismo e il fascino della ricchezza».
«La preghiera è il cordone ombelicale del rapporto dell’uomo con Dio e la sua vera vita. Satana priva un uomo della dignità di figlio di Dio». Ai suoi compagni sacerdoti ricorda che «se il sacerdote nel suo ministero decide di combattere il male deve sapere che non è facile». Le insidie del maligno, spiega l’esorcista, si superano solo «con Dio nel cuore e Maria Immacolata. «Satana può fisicamente attaccare un uomo attraverso la malattia. Le malattie spesso possono avere le loro radici nel lavoro di Satana».

Michele M. Ippolito
Direttore di LaFedeQuotidiana.it

Nessun commento:

Posta un commento