Etichette

domenica 7 dicembre 2014

CONSACRAZIONE ALL'IMMACOLATA


Questa preghiera, recitata insieme alla Consacrazione a San Michele Arcangelo, è efficacissima per provocare l’effetto-rimbalzo sui maghi, cioè per far ricadere su di loro i malefici che fanno, e spingerli così a smettere. Entrambe le Consacrazioni vanno fatte 5 volte al giorno.

O Immacolata,
Regina del cielo e della terra,
Rifugio dei peccatori
e Madre nostra amorosissima,
cui Dio volle affidare
l'intera economia della misericordia,
io, indegno peccatore, mi prostro ai tuoi piedi,
supplicandoTi umilmente
di volermi accettare tutto e completamente
come cosa e proprietà Tua,
e di fare ciò che Ti piace di me
e di tutte le facoltà della mia anima
e del mio corpo,
di tutta la mia vita, morte ed eternità.

Disponi pure, se vuoi, di tutto me stesso,
senza alcuna riserva, per compiere
ciò che è stato detto di Te:
"Ella ti schiaccerà il capo" (Gn 3,15),
come pure: "Tu sola hai distrutto
tutte le eresie sul mondo intero" (Uff.B.V. Maria),
affinché nelle Tue mani immacolate
e misericordiosissime
io divenga uno strumento utile
per innestare e incrementare
il più possibile la Tua gloria
in tante anime smarrite e indifferenti
e per estendere, in tal modo,
quanto più è possibile,
il benedetto Regno del Sacratissimo Cuore di Gesù.
Dove Tu entri, infatti, ottieni la grazia
della conversione e della santificazione,
poiché ogni grazia scorre, attraverso le Tue mani,
dal Cuore dolcissimo di Gesù fino a noi. Amen.

CONSACRAZIONE A SAN MICHELE ARCANGELO

Principe nobilissimo delle angeliche Gerarchie,
valoroso guerriero dell'Altissimo,
amatore zelante della gloria del Signore,
terrore degli Angeli ribelli,
amatore e delizia di tutti gli Angeli giusti,
mio dilettissimo Arcangelo San Michele,
desiderando io di essere nel numero dei vostri devoti,
a voi oggi per tale mi offro,
mi dono e mi consacro,
e pongo me stesso,
il mio lavoro,
la mia famiglia,
gli amici e quanto mi appartiene
sotto la vostra potentissima protezione.

E' piccola l’offerta della mia devozione,
essendo io un misero peccatore,
ma Voi gradite l'affetto del mio cuore,
e ricordatevi,
che se da oggi in avanti
sono sotto il vostro Grande Patrocinio,
Voi dovete in tutta la mia vita assistermi,
e procurami il perdono dei miei molti e gravi peccati,
la grazia di amare di cuore il mio Dio,
il mio caro salvatore Gesù,
la mia dolce Madre Maria,
tutti gli uomini miei fratelli
amati dal Padre e redenti dal Figlio
ed impetrami quegli aiuti
che sono necessari
per arrivare alla corona della gloria.
Difendimi sempre dai nemici dell'anima mia
specialmente nel punto estremo della mia vita.

Venite, allora,
o Principe gloriosissimo,
ed assistetemi nell’ultima lotta,
e con la vostra arma potente
respingete lontano da me,
negli abissi dell'inferno,
quell'angelo prevaricatore e superbo
che prostraste un dì nel combattimento in Cielo.
Presentami, allora, al trono di Dio
per cantare con Voi, Arcangelo San Michele,
e con tutti gli Angeli
lode, onore e gloria
a Colui che regna nei secoli eterni.
Amen

Dal Libro di Don Pasqualino Fusco "Preghiere di liberazione dal Maligno"

Nessun commento:

Posta un commento