Etichette

mercoledì 29 marzo 2017

L’anticristo Fedez

L’anticristo Fedez12189177_10153134234066128_7245111734098712401_n

di Annalisa Colzi
Mi appello alla libertà di espressione tanto invocata dai fan di Fedez e chiedo di non commentare con sproloqui che, immancabilmente, verranno cancellati.
Questa mattina, mi sono ritrovata a riflettere sulle parole di San Giovanni l’Evangelista: “Chiunque non riconosce Gesù come figlio di Dio è un anticristo”.
Ora, nel pensiero popolare, quando si parla di anticristo, si pensa subito al falso profeta che prima della fine dei tempi cercherà di ingannare molti. E questo accadrà, presumo, realmente. Ma, ci ricorda San Giovanni, che vi sono già gli anticristi e sono coloro che sono contro Cristo. Sono coloro che non riconoscono Gesù come figlio di Dio.
Anticristo = contro Cristo. Ce lo dice la parola stessa. E quindi non c’è da scandalizzarsi delle mie parole su Fedez, ma solo da prenderne atto. Fedez, infatti, rientra nella categoria degli anticristi. Non tanto perché si professa ateo. Vi sono molti atei che portano un gran rispetto a tutto ciò che i cristiani amano. No, non è per questo motivo. Il motivo è che Fedez va proprio contro Cristo e tutto ciò che fa parte del cattolicesimo.
Strano! Di solito, chi parla così male di Cristo e della Chiesa, sono i satanisti travestiti da atei. Non è una esagerazione. Basta guardare nei siti satanici per scoprire che tutti, o quasi, i satanisti si professano atei e sparano cacca sulla Chiesa e associati.
Il cantante rap Fedez fa la stessa cosa. Nel testo Blasfemia 2 canta:
La Madonna piange sangue prestatele un fazzoletto
ma come si fanno i figli ancora non gliel’hanno ancora detto
Immacolata concezione, ma è stata con un uomo a letto
come cazzo è uscito Gesù Cristo da un buco così stretto?!
Poi spera che il genere umano che crede in Dio possa finalmente togliersi di torno
Se ci fosse qualcosa nell’aldilà mi sarei già sparato un colpo in testa, bam bam! Fine del genere umano, non è poi la fine del mondo.
Ed infine, la cattiveria sul Papa, rappresentante di Cristo in terra, dove per “pippe” si intende “masturbazione” detta in maniera volgare.
Confessa al mondo che anche il Papa si ammazza di pippe!
Ancora dubbi su chi è veramente Fedez?
10373512_10152885505941128_2737211093588066334_n
La cosa che mi lascia assai perplessa, non è tanto lui, quanto la sua mamma. Colei che lo ha messo al mondo, forse lo ha battezzato e poi lo ha dato in pasto alla macchina stritolatutto. Certo che il potere è davvero una brutta bestia. Non ti lascia riflettere. Soldi, potere, notorietà fanno buttare a mare anche la dignità.
In una intervista, alla domanda: “Di Papa Francesco cosa ne pensi?”. Ha risposto: “Penso alla chiesa come a una multinazionale che ha le sue regole di marketing: rispetto la fede, ma non la multinazionale”.
Che bugiardo. Prima di tutto non rispetta affatto la fede e poi cosa vorrebbe farci credere che lui non fa parte di una multinazionale? (Massoneria= show business, ndr). 
Come sono vere le parole che San Padre Pio disse nel lontano 1960:
I nostri figli non avranno lacrime per piangere gli errori dei genitori… Non vorrei trovarmi nei panni dei vostri figli e dei vostri nipoti.
Federico Leonardo Lucia (classe 1989), in arte Fedez, attualmente si può considerare il rapper italiano di maggior successo. Nel 2014, riesce ad ottenere il posto di giudice nel talent show di SkyXFactor, ruolo che gli verrà confermato anche nelle edizioni successive, e che lo farà conoscere anche al di fuori del mondo del rap. Questa partecipazione, oltre alle sue critiche riguardanti la politica e il mondo dello spettacolo, lo fanno diventare un personaggio richiestissimo in varie trasmissioni non strettamente musicali (Le Iene, Anno Uno, Le Invasioni Barbariche, ecc...). Ormai all’apice del successo, ecco che arrivano pure il film (Zeta) e la fiction (Un passo dal cielo 4). Ma in più di un’occasione Fedez ha fatto parlare di sé anche per l’esplicita simbologia massonica presente nei suoi video e nelle sue foto ufficiali.L’Occhio onniveggente raffigurato all’interno di un Triangolo, segno che contraddistingue non solo gli appartenenti agli Ordini massonici (come i famigeratiIlluminati), ma che caratterizza in generale gli iniziati all’esoterismo, nonostante sia nato originariamente in ambito cattolico (una rappresentazione della Trinità di Dio e della Sua onniveggenza). È noto che lo stesso simbolo è presente anche nella banconota da un dollaro statunitense.fedez - occhio onniveggenteL’Occhio onniveggente nella banconota da un dollaro e quello tatuato sul braccio di Fedez.
fedez - squadra e compasso
SQUADRA E COMPASSO, simboli massonici come il Teschio e le ossa incrociate
fedez - illuminati
Il gesto delle dita poste a triangolo, con le braccia tese in avanti, ha invece un altro significato. Denominato Segno del Fuoco, venne introdotto dall’occultista inglese Aleister Crowley (1875-1947), durante i rituali della sua sètta, l’Ordine magico Argenteum Astrum. È divenuto molto popolare non solo tra i suoi seguaci, ma anche nel mondo della musica, grazie a personaggi coinvolti nell’esoterismo o a semplici emuli ignari della sua origine.
Tanto per fare un nome, il rapper americano JayZ, uno dei personaggi più potenti dell’industria musicale e massone egli stesso, si è spesso fatto fotografare mentre compie questo gesto. Per rigor di completezza, va detto che questo tipo di gesti trovano facilmente schiere di imitatori sicuramente inconsapevoli del loro reale significato. Non è il caso di Jay-Z, ovviamente.fedez - crowley - osiride risortoSopra: a destra, Aleister Crowley nella posa di Osiride risorto; a sinistra, Fedez è in questa postura usata nella Golden Dawn.
La voglia di provocare può essere stata la spinta iniziale di questo rapper per far colpo  e generare un sacco di pubblicità gratuita. Si sa che nel mondo dello spettacolo l’importante è far parlare di sé, bene o male non importa. Fedez, in effetti, ha iniziato molto presto con l’usare questi riferimenti quando ancora non era molto famoso, e il trucco parrebbe avere avuto notevoli risultati.
D’altro canto, però, viene da pensare che un conto è fare delle semplici foto, un conto farsi un tatuaggio, che rimane indelebile per sempre sulla propria pelle. Possiamo dunque affermare con una certa sicurezza che Fedez promuove molto principî della sètta della Massoneria. Nella realtà, se si analizzano i testi dei suoi brani e i suoi video, vediamo che il rapper usa spesso toni offensivi blasfemi e satanici contro Cristo,  per cui non è affatto vero, come asserisce nelle sue interviste, che lui rispetta la fede altrui… 
La blasfemia di Fedez non si limita ai testi delle canzoni e ai concerti. Tra i suoi numerosi tatuaggi, spicca la figura di un Gesù sopra la zona pubica, che guarda verso i genitali, pronunciando la frase «Oh My God!» cioè «Oh mio Dio!» (la prima «o» è l’ombelico). Sulla schiena invece un crocefisso a cui è inchiodato Topolino, con la scritta «No Godz» («niente dèi»). 
In ben due video del 2011, diretti dallo stesso Fedez, compare lo stesso personaggio, un tipo con barba e capelli lunghi vestito in tunica che dovrebbe rappresentare Gesù e che viene ripetutamente sbeffeggiato e oltraggiato. NEL VIDEO “TUTTO IL CONTRARIO” alla base del brano è che Fedez ritenga vero «tutto il contrario» di quello che dice. Lo ribadisce anche in un messaggio rovesciato presente all’inizio del video (in cui si ripete il titolo al contrario, appunto). Nel testo Fedez canta: «Credo in Gesù Cristo e in Babbo Natale», per cui vuol dire che invece non crede affatto in Gesù Cristo. Ma un conto è semplicemente non crederci e avere un minimo di rispetto per la fede altrui, un conto è essere blasfemi ed incitare all’odio contro Cristo, come fa lui (e come fanno i satanisti).
Recentemente ha acquistato un attico extra lusso da due milioni di euro a Milano e si è fatto fotografare con al polso un orologio da 50 mila euro. Certo, con i suoi soldi Fedez è libero di fare quello che vuole, ma almeno non venga a fare il predicozzo pauperista contro la Chiesa!!! Ma si sa, al giorno d’oggi i Vips del mondo dello spettacolo sono adorati come nuovi profeti ed a loro tutto è concesso, anche la volgarità, il nichilismo, la vanità  e la totale incoerenza…. Fonti


Nessun commento:

Posta un commento