Etichette

venerdì 6 marzo 2015

Indulgenze concesse col Santo rosario



Un' indulgenza è la remissione davanti a Dio delle pene temporali dovute ai peccati la cui colpa è già stata perdonata, una remissione, che il fedele propriamente disposto e sotto certe condizioni, può acquisire attraverso la Chiesa, che autoritamente dispensa.
Un'indulgenza è PLENARIA o PARZIALE, a seconda se libera dall'intera o da una parte della pena temporale dovuta al peccato.
Ciò significa che un fedele che, con almeno il cuore contrito, compie un' esercizio arricchito dalla indulgenza parziale, gli è concesso dal potere della Chiesa quella stessa somma di remissione della pena temporale che ha già acquisito dall'opera stessa. In altre parole, la remissione è raddoppiata, e ciò tanto spesso quanto l'opera prescritta è eseguita. Una indulgenza plenaria significa la piena remissione della pena temporale, considerato che altre condizioni sono richieste, oltre all'esercizio eseguito o preghiera detta.
I fedeli, ogni qualvolta recitano una terza parte del Rosario con devozione, possono ottenere:
Un' indulgenza plenaria in usuali condizioni, se lo fanno per un intero mese.
Se recitano una terza parte del Rosario in compagnia con altri, in pubblico o in privato, possono ottenere:
Un' indulgenza parziale, una volta al giorno;
Un' indulgenza plenaria l'ultima Domenica di ogni mese, con l'aggiunta della Confessione, Comunione e visita ad una chiesa, se eseguono tale recita almeno tre volte in qualunque delle precedenti settimane.
Se comunque recitano questo insieme in un gruppo di famiglia, oltre la parziale, possono ottenere:
Una indulgenza plenaria due volte al mese, se eseguono questa recita, giornalmente per un mese, vanno alla Confessione, ricevono la Comunione, e visitano qualche chiesa.
I fedeli che quotidianamente recitano una terza parte del Rosario con devozione in un gruppo di famiglia oltre le indulgenze già concesse al punto 1. possono ottenere anche una indulgenza plenaria alle condizioni di Confessione e Comunione ogni Sabato, in due altri giorni della settimana, e ad ogni festa della Santa Vergine Maria del Calendario: Immacolata Concezione, la Purificazione, l' apparizione della Madonna a Lourdes, l' Annunciazione, i Sette Dolori (Venerdì di Passione), la Visitazione, Madonna del Carmelo; Madonna delle nevi, l' Assunzione, il Cuore Immacolato, la natività di Maria, la Madonna Addolorata, il Santissimo Rosario, la Maternità di Maria, la Presentazione della Santa Vergine.
Coloro che devotamente recitano una terza parte del Rosario alla presenza del Santissimo Sacramento, pubblicamente esposto o anche riservato nel tabernacolo, così spesso quanto fanno questo, possono ottenere:
Una indulgenza plenaria, in condizioni di Confessione e Comunione.
I fedeli che a qualunque momento dell'anno devotamente offrono le loro preghiere in onore della Madonna del Rosario, con l'intenzione di continuare lo stesso per 9 giorni consecutivi, possono ottenere:
Una indulgenza parziale una volta in qualunque giorno della novena;
Una indulgenza plenaria alle solite condizioni al termine della novena.
I fedeli che desiderano eseguire una devota pratica in onore della Madonna del Rosario per 15 ininterrotti Sabati ( o se questi essendo impediti, per ogni domenica immediatamente seguente) se devotamente recitano almeno una terza parte del Rosario o meditano sui misteri in qualunque altro modo, possono ottenere:
Una indulgenza plenaria alle solite condizioni in qualunque di questi 15 Sabati, o corrispondenti Domeniche.
I fedeli che durante il mese di Ottobre recitano almeno una terza parte del Rosario, o in pubblico o privatamente, possono ottenere:
Una indulgenza parzialei ogni giorno;
Una indulgenza plenaria, se compiono questa pratica alla Festa del Rosario e per tutta l'Ottava, e in più si confessano, ricevono la Comunione e visitano una chiesa;
Una indulgenza plenaria con l'aggiunta di Confessione e Comunione e visita ad una chiesa, se compiono questa stessa recita del Rosario per almeno 10 giorni dopo l'Ottava della Festa suddetta.

Nessun commento:

Posta un commento