Etichette

martedì 8 marzo 2016

IL SEGRETO DI MEDJUGORJE. Per affrontare gli ultimi tempi


Quando si parla delle apparizioni di Medjugorje – in corso da oltre trent’anni, avendo avuto inizio il 24 giugno 1981 nel villaggio della Bosnia Erzegovina che ormai è divenuto meta di milioni di pellegrini da ogni parte del mondo – non si può fare a meno di trattare dei dieci segreti che la Regina della Pace ha affidato ai veggenti. Il rischio, come si intuisce, è quello di farne oggetto di curiosità o speculazione, senza coglierne il reale valore all’interno del piano di Maria che – da Fatima a Medjugorje – va ormai realizzandosi. 
Nel tempo dei dieci segreti l’umanità sarà messa alla prova come mai prima e dovrà attraversare eventi difficili, situazioni drammatiche. Come vivere la prospettiva di questo tempo di prova senza lasciarsi prendere dallo scoraggiamento, dalla paura o dalla disperazione? Bisogna ricorrere ai messaggi della Regina della Pace che, nel corso degli anni, ci ha svelato i mezzi per affrontare il tempo dei dieci segreti in maniera vincente. In ciò sta il “segreto” di Medjugorje che fa sfondo al fenomeno delle apparizioni nella ex Jugoslavia nel suo complesso.
Insieme a padre Livio, direttore di Radio Maria, abbiamo dunque condotto un’indagine, attraverso i messaggi della Regina della Pace, per svelare quale fosse il segreto di Medjugorje, cioè le armi che la Madonna ha affidato all’umanità per affrontare la battaglia ormai prossima.
Anzitutto abbiamo descritto lo scenario contemporaneo, cioè quello di un “mondo nuovo senza Dio” che, in una profonda crisi morale e spirituale, è sull’orlo di una catastrofe, rischiando una terza guerra mondiale capace di annientare il pianeta (cap. 1). In questa drammatica situazione brilla però la presenza della Madonna che, a Medjugorje, si è presentata come “Regina della Pace”, per indicare all’umanità la via per conquistare la vera pace che solo Cristo può dare (cap. 2). 
Non si tratta solo di evitare la guerra, ma ritrovare la vera pace con Dio (cap. 3), ricordando altresì che con la preghiera e il digiuno si possono fermare le guerre e persino sospendere le leggi naturali (cap. 4). Ecco che emergono dunque le due armi che la Madonna affida ai suoi figli per affrontare il tempo della prova, contrastando la spirale di odio, guerre e catastrofi che il demonio vuole scatenare nel mondo: la preghiera e il digiuno.
Si esamina anzitutto la preghiera: anzitutto, nella forma del rosario essa è un’arma potente contro satana, benché rimanga condizione essenziale il “pregare con il cuore”, soprattutto partecipando alla celebrazione eucaristica che è la forma più alta di preghiera (capp. 5, 6, 7).
Quindi vengono presentati i caratteri essenziali del digiuno, spiegando le ragioni per le quali la Madonna chieda di digiunare “a pane e acqua” e indicandone l’efficacia nella lotta contro gli assalti del Maligno (capp. 8, 9).
Le armi della preghiera e del digiuno si rivelano indispensabili per compiere quanto profetizzato a Fatima (cap. 10) e, in particolare, per favorire il crollo dell’URSS e la fine del conflitto balcanico che, tra il 1991 e il 1995, ha insanguinato la ex Jugoslavia (cap. 11). 
A questo punto, diventa essenziale trattare del contesto in cui si colloca la necessità di impiegare le armi del digiuno e della preghiera, vale a dire il tempo dei dieci segreti che rappresenta il culmine del combattimento escatologico già in atto e il complimento del segreto di Fatima (capp. 12, 13). Esaminati quindi i segreti – i due ammonimenti, il segno, i sette “castighi” (capp. 14, 15) – si indagano i segni che ci mostrano come il tempo dei segreti sia già iniziato e sia caratterizzato dalla “prova della fede” attraverso l’impostura anticristica e le persecuzioni (capp. 17, 18). In questo scenario di lotta contro le potenze delle tenebre, la Regina della Pace prepara però l’esercito dei figli della luce, preparando i suoi apostoli a testimoniare la fede in Cristo e a pregare, in modo particolare, per coloro che ancora non hanno conosciuto l’amore di Dio (capp. 19, 20).
Il tempo dei segreti sarà una svolta decisiva per l’umanità, chiamata a scegliere: se stare con Dio o con satana, se vivere nella fede o nell’incredulità, nella grazia del Signore o nel rifiuto di Cristo (cap. 20). Non dobbiamo lasciarci prendere dallo sconforto o dalla paura, sapendo che a Fatima e a Medjugorje la Madonna ha promesso che il suo Cuore Immacolato trionferà, sancendo così la vittoria della Donna vestita di sole sul dragone infernale (cap. 21).
Affrontiamo dunque, cari amici, il tempo dei segreti che già è iniziato armati della forza della preghiera e del digiuno – il “segreto” di Medjugorje! - e forti di quella speranza a cui la Regina della Pace non smette di esortarci: “Cari figli tenetelo a mente, perché vi dico: l’amore trionferà! So che molti di voi stanno perdendo la speranza perché vedono attorno a sé sofferenza, dolore, gelosia e invidia ma io sono vostra Madre. Sono nel Regno, ma anche qui con voi. Mio Figlio mi manda nuovamente affinché vi aiuti, perciò non perdete la speranza ma seguitemi, perché il trionfo del mio Cuore è nel nome di Dio”


Diego Manetti

Nessun commento:

Posta un commento