Etichette

venerdì 2 ottobre 2015

2 OTTOBRE - SANTI ANGELI CUSTODI


ANGELO DI DIO
Che sei il mio custode
Illumina, custodisci, reggi e governa me
Che ti fui affidato
Dalla Pietà celeste
Amen


Ringraziamo Dio per averci donato un ANGELO CUSTODE che ci ha atteso dal Principio fino al momento del nostro concepimento e che ci è stato accanto in ogni giorno della nostra vita terrena con aiuti, ispirazioni, preghiere, conforti spirituali...
Oggi troviamo qualche minuto per RINGRAZIARE nella preghiera il nostro Angelo Custode per averci accompagnati, guidati, protetti, consolati, amati...

 Questa memoria liturgica risale al 1411, quando fu istituita a Valencia una festa speciale dedicata all’angelo protettore della città. E dalla penisola iberica, dopo che Sisto V nel 1590 aveva concesso anche al Portogallo un ufficio speciale, tale memoria passò al calendario Romano nel 1608 con Paolo V, che concretò la fede della Chiesa nel rapporto degli angeli con l’umanità istituendo, in seguito alla richiesta di Ferdinando II d’Austria, la festa a loro dedicata il 2 ottobre, data che venne poi confermata definitivamente da papa Pio X. La devozione agli Angeli Custodi, già espressa nella festa degli arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele, si è sviluppata fin dal Medioevo con preghiere a loro rivolte. Il fondamento biblico della loro concreta protezione si trova nei due testi che vengono letti nella Messa che si celebra oggi: il primo lo troviamo nel libro dell’Esodo (23, 20-23) dove Dio dice a Israele: «Ecco, io mando un angelo davanti a te per custodirti nel cammino e per farti entrare nel luogo che ho preparato. Abbi rispetto della sua presenza, ascolta la sua voce e non ribellarti a lui»; l’altro brano, tratto dal Vangelo di Matteo (18, 10), ci ricorda le parole di Gesù ai discepoli a proposito dei bambini: «Guardatevi dal disprezzare uno solo di questi piccoli, perché vi dico che i loro angeli nel cielo vedono sempre la faccia del Padre mio». Sempre nella Messa del giorno, con la colletta si chiede a Dio «che nella sua misteriosa provvidenza mandi dal cielo i suoi angeli a nostra custodia e protezione, e ci conceda nel cammino della vita di essere sempre sorretti dal loro aiuto, per essere uniti con loro nella gioia eterna». Giustamente la Chiesa, tra le preghiere che ogni buon cristiano è invitato a recitare ogni giorno, al mattino e alla sera, raccomanda quella all’Angelo Custode.

Nessun commento:

Posta un commento