Etichette

venerdì 14 novembre 2014

TATUAGGI E PIERCING… no grazie!



Un avvertimento per quanto riguarda TATUAGGI E PIERCING: attraverso la modifica del corpo, i giovani aderiscono consapevolmente o inconsapevolmente alla nuova era pagana. Un’introduzione su come operano i satanisti.

I tatuaggi e il “piercing” non sono altro che riti di iniziazione per invitare i ragazzi a far parte di un culto tribale e primitivo. Attraverso la modifica del corpo, i giovani aderiscono consapevolmente o inconsapevolmente alla nuova era pagana. Nel libro Modern Primitives (Moderni Primitivi), che è considerato un libro importante nella cultura dei tatuaggi, c’è un’intervista ad Anton La-Vey, fondatore della Chiesa di Satana americana, che espone la sua opinione sui tatuaggi e sul piercing. Egli afferma:

“I tatuaggi e il piercing sono vietati dalla Bibbia nel libro del levitico, e buona parte del mondo è governata dalle credenze religiose bibliche. Io voglio incoraggiare qualsiasi cosa sia un pronunciamento contro il Cristianesimo, perché negli ultimi cinquecento anni i missionari cristiani hanno distrutto quasi tutte le culture diversificate del mondo, facendone un posto molto meno interessante. Neanche gli alieni venuti dallo spazio potrebbero inventare un’arma più sconvolgente della …… religione cristiana da usare contro i popoli del pianeta Terra”.

I tatuaggi, a volte, riproducono immagini sataniche, esoteriche e blasfeme. Ci sono delle riviste che i giovani possono sfogliare per scegliere l’immagine che desiderano tatuarsi. In una rivista Tatoo Gallery si trova una sezione, denominata Sacro e Profano, che porta una spiegazione:

“Presso quasi tutti i popoli primitivi il tatuaggio era associato al culto degli dèi demoni e veniva praticato durante riti a loro dedicati da santoni o maghi. In questo tipo di tatuaggio aveva molta importanza il flusso del sangue che usciva dalle ferite, il quale porta con sé fuori dal corpo gli spiriti maligni che vi sono entrati”.

Il noto teologo salernitano, don Marcello Stanzione, parroco di Santa Maria la Nova a Campagna (SA) assistente ecclesiastico dell’associazione Milizia di San Michele e condirettore con il giornalista Bruno Volpe del quotidiano cattolico online PONTIFEX così informa:

Satanismo adolescenziale: i segnali del coinvolgimento

L’adolescente (ma questo non vale solo per lui o lei, cosa che approfondiremo con lavori successivi) è attratto dalla fantasia di ribellione (fattore di crescita strutturale) dal contesto familiare: il Satanismo, modello preconfezionato, viene utilizzato per “andare contro” (andare verso: tentativo di comunicazione di un disagio riferito al sistema d’appartenenza) i genitori con un modello culturale prettamente cattolico, predicato ma falsamente praticato. La pressione dei pari è un altro fattore da tenere in considerazione: nessuno si inventa nulla, c’è uno scambio di informazioni da innumerevoli fonti, la più vicina agli adolescenti sono gli adolescenti stessi, gli amici, i compagni di avventure e di sventure, coloro per i quali si darebbe l’Anima (!), sentiti a quest’età come la vera famiglia, quelli che capiscono, il vero Modello da prendere come riferimento. Spesso gli amici degli amici degli amici (gli adolescenti sono più omertosi di un calabrese ottantenne della bassa 3. graffitiSila) incoraggiano, seducono, ostentano questo tipo di pratiche fintamente rituali e sataniste, con promesse di paradisi orgiastici (il sesso, la pulsione libidica lungamente anestetizzata dall’attesa della maturazione biologica) e drogastici (questa è l’età in cui si inizia a fumare o ad assumere sostanze psicotrope o a bere alcol in maniera smodata, introiettando col meccanismo che ricorda la suzione al seno materno, un qualcosa ritenuto miracoloso, la pozione magica, che estrania dando un senso di libertà, ma che invece rappresenta ineludibilmente la resa alle difficoltà e alle pressioni vitali).

Questa è l’età in cui si formano le “comitive”, le aggregazioni da muretto, dove il luogo dell’appuntamento pomeridiano rappresenta un mondo intero: il senso di appartenenza, tramite la pratica satanica, equivale al far parte della setta, della confraternita, dell’elite con lo stesso meccanismo per cui a questa età l’etichettamento (dalla “firma” sul vestito all’appartenenza politica o calcistica, quindi religiosa) cerca di dare ordine all’iperstimolazione afferente dall’interno e dall’esterno che tartassa un individuo di 15 anni alla ricerca di quello che è, della propria identità, del riconoscimento in senso stretto. Quando un giovane si associa ad un gruppo del genere, gli è richiesto di frequentare alcune attività e di tener fede ad alcuni impegni (sappiamo quanto ci tengano i ragazzi a mantener fede alla parola data, a non passare per traditori o spie).

Nello stadio di iniziazione, gli si dice che Satana è forte e Dio è debole e non si prende cura dell’umanità (il simbolismo con gli impegni lavorativi o extraconiugali paterni è forte). Per questo motivo c’è al mondo tanta miseria (che non è altro che la sofferenza interiore, il disagio psicologico). Si parla riguardo la capacità di ottenere ricchezza materiale e spirituale in questo mondo e della possibilità, tramite la reincarnazione, di tornare più forti di prima. Lo stadio iniziale lo porta fin qui; se lui decide di continuare con il gruppo, dovrà superare prove di forza. Gli sarà chiesto di vendere l’anima al Diavolo in cambio di ricchezze e potere (anche i “grandi” lo fanno: vedi i crimini dei white collar, gli appartenenti alla classe media che rubano e truffano il fisco per avere di più, per raggiungere uno status socioeconomico più elevato). Per dimostrare la sua lealtà e sincerità al gruppo e a Satana, gli sarà richiesto di coinvolgersi in atti sessuali e/o di commettere un crimine vero. Quest’ultima è una tattica per impedirgli di tradire o lasciare il gruppo.

Gli verrà richiesto di giurare fedeltà a Satana e di rinnegare Dio. Promette di combattere e di distruggere la Cristianità. Questo avviene o con un patto verbale, o con un patto di sangue, bevendo una mistura di sangue, urina, alcol e sperma. Gli verrà assegnato un demone che lo sorveglierà per conto di Satana, distruggerà quello che ha di più caro o lo ucciderà se disobbedirà o tradirà il gruppo. Un interessante filone di ricerca su questo argomento è senz’altro andare a vedere in che percentuale i leader di questi gruppi di adolescenti satanisti siano molto più che maggiorenni, facenti parte di vere e proprie organizzazioni criminali, locali e non, che reclutano manovalanza dalla setta per la commissione di reati legati allo spaccio di droga, prostituzione, pedofilia.

Segni e sintomi di coinvolgimento in pratiche occulte e sataniche

– Simbologia satanica su vestiti o pelle: 666, croce rovesciata, tatuaggi di simboli e gruppi demoniaci, luna crescente con cinque stelle, “pentagramma” con il simbolo del caprone.

– Vestiti di colore prevalentemente nero, rosso e viola.

– Segni fisici di violenza, incluso automutilazione e smembramenti. Uso di droghe. Segni emotivi

- Isolamento dalla famiglia e dai pari; trascorre ore da solo.

– A volte sente una paura estrema; altre volte un senso di onnipotenza.

– Depressione con ideazione suicidaria.

– Fissato con la religiosità.

– Atteggiamento estremamente ribelle accoppiato con un bisogno di gratificazione immediata.

– Divertimento per comportamenti violenti e crudeli.

Segni comportamentali

- Desiderio di estrema privacy.

3. adolescenti 1- Canti e salmi in differenti lingue. A volte la scrittura è al contrario.

- Porta simboli dell’Anticristo, come croci rovesciate e Bibbia Satanica.

- Legge materiale riguardo le pratiche occulte, stregoneria, fenomeno New Age.

- Estremo coinvolgimento nell’ascolto di musica black metal, con l’esclusione di qualunque altro genere e intrattenimento.

- Coinvolgimento con pari che usano droghe o praticano rituali satanici.

Lauren Stratford ha identificato i seguenti step verso il coinvolgimento satanico nei teenager:

Caratteristiche del target giovanile

Bassa stima di sé: bisogno di accettazione; probabilità di violenza fisica e sessuale.

Ricerca di potere: bisogno anormale di potere e/o riconoscimento.

Ricerca di eccitazione: sempre alla ricerca di qualcosa oltre.

Esperienza religiosa: frustranti o deludenti esperienze passate. Come vengono adescati nel coinvolgimento

Heavy Metal Music: Venom Slayer, Satan, Megadeath, Possessed, Black Sabbath, Iron Maiden, Ozzy Osbourne, AC/DC, etc.

Infiltrati: localizzano i bersagli da reclutare, utilizzando strategie simili a quelle degli agenti della narcotici.

Manie occulte e sataniche: ostenta simboli satanici; “pentagramma”; Ouija boards; tarocchi; insegnamenti New Age (sii il tuo Dio, ecc.); Dungeons and Drangons.

Video e film: “slasher” (che taglia) film (torture, mutilazioni, horror); “snuff” movies. Il primo aggancio: l’intrappolamento

Indulgenza: se pensi che sia giusto, fallo.

Soprannaturale elementare: levitazione di oggetti mossi senza l’aiuto fisico.

Droga e alcool: si desidera l’effetto di abbassare o eliminare le inibizioni. Il secondo aggancio: la vittimizzazione

Associazione e partecipazione: minacce, colpa, peccato.

Soprannaturale più profondo: maledizioni, vede spiriti e apparizioni di demoni, sente voci sataniche, vende l’anima al Diavolo, riceve lo spirito guida satanico.

Obiettivo

Rovesciare il controllo genitoriale, allontanando i valori genitoriali e religiosi, sottomettendosi al controllo di Satana.

Obiettivo finale Adorazione di Satana

I livelli di coinvolgimento
Il primo livello di coinvolgimento Il “Fringe Level” (Livello Marginale) è il livello iniziale della maggior parte degli individui che sono attirati dall’occulto. La maggior parte delle attività associate al “Fringe Level” sembrano all’apparenza innocenti.

Le attività marginali che attirano gli individui nell’occulto sono:

L’Ouija Board è utilizzato per cercare risposte al futuro e anche per comunicare con la morte. Il dott. Carl Wickland, direttore dello “Psychopathic Institute of Chicago” ha scoperto che la sua esperienza all’apparenza innocua porta alla pazzia per molti individui. L’Ouija Board è una trappola marginale che porta più lontano nel regno più scuro dell’occulto.

Secondo il dott. Gary North, “Dungeons and Dragons” è l’introduzione all’occulto meglio confezionata che esista. D&D è un gioco di ruolo di fantasia che insegna demonologia, stregoneria, voodoo, assassinio, stupro, blasfemia, suicidio, omicidio, pazzia, sesso, perversione, omosessualità (???), prostituzione, adorazione di Satana, gioco d’azzardo, psicologia junghiana (???), barbarie, cannibalismo, sadismo, dissacrazione, invocazioni di demoni, negromanzia, divinazione, etc.3 gioco da tavolo

La chiromanzia predice la fortuna. I tarocchi leggono il futuro.

Guardare video e film di horror che riguardano vari aspetti dell’occulto.

Ascoltare musica heavy-metal o black metal che insegna il lato oscuro dell’occulto.

Leggere libri d’orrore o “misteriosi“.

Mantenere i rapporti con l’oroscopo di qualcuno, farsi fare le carte dagli astrologi aprono ad un livello più profondo di coinvolgimento.

Studiare molti tipi di arti marziali, dipinti o tatuaggi con simboli occulti, vestire di nero per aumentare l’attenzione.

Il secondo livello di coinvolgimento

Il “Dabbler Level” (Livello da dilettanti) è una conseguenza del fatto che il Fringe Level è divenuto meno eccitante. I dilettanti iniziano a credere nel sistema di valori del Satanismo, o del sentiero sinistro. E’ il principio di un sistema di credenze riguardo il raggiungere il potere nelle proprie vite, il potere di raggiungere ricchezza, di controllare gli altri, una sensazione di energia interiore mai esperita prima. Questo è lo stadio iniziale dell’utilizzo di questo nuovo potere di utilizzare la paura per controllare gli altri che sono intimiditi dall’attività del dilettante. Essi si convincono che questo regno del soprannaturale sia veramente reale. Il dilettante inizia con pochi rituali, seppellendo libri e ciondoli, sperimentando pochi incantesimi e malocchi. Il dilettante partecipa a graffiti satanici che sono comunemente esposti su palazzi e in luoghi pubblici. A questo stadio il dilettante cerca un gruppo per associarsi e rafforzare seriamente le sue conoscenze in materia.

Gli indicatori del Dabble Level

Il dott. William S. Logan della Menninger Foundation: Pete Roland era una “lavagna vuota, che aspettava qualcuno che ci scrivesse sopra”. Roland ha ucciso il suo amico 3. adolescenti 4Steve Newberry in un rito satanico. I giovani convinceranno i genitori che le loro stanze sono off-limits. Comincia spesso con un’ossessione per la black metal music. I poster adornano i muri; i nastri sono ascoltati con le cuffie per evitare che i genitori contestino i testi dei brani. Presenza di libri come “The Satanic Bible” o “The Satanic Rituals”. Gli effetti personali come vesti e amuleti, teschi e ossi. Vestiti neri, capelli tinti di nero, trucco pesantemente bianco, unghie nere (quelle della mano sinistra sono più lunghe), gioielli (indossa solo quelli in argento, non in oro, considerato un metallo cristiano) che includono il “pentagramma” (stella a cinque punte) invertito (Fig. 1), la croce rovesciata, la testa di caprone e il numero 666. Magliette con immagini di demoni e gruppi black metal diventano vestiti di routine. (Molti gruppi indossano i loro vestiti il terzo giovedì di ogni mese, un giorno che i satanisti dedicano al Diavolo). Un altare alto 3 o 4 piedi, lungo 5 o 6. Preferibilmente di forma trapezoidale. Molti ragazzi usano cassetti, scrivanie, etc. Candele col simbolo di Baphomet. I colori variano a seconda dei significati. Di solito vengono utilizzati il bianco, il rosso e il nero. Una campana viene utilizzata all’inizio e alla fine di ogni rituale. Un calice viene utilizzato per bere quello che il rito prevede. Una spada, il fallo, coltelli inusuali, pugnali. Un “Book of Shadows” che è un diario dei loro eventi e incontri di gruppo. A volte coperto da una copertina qualsiasi per nascondere il suo vero contenuto. Molti dilettanti usano un semplice quaderno a spirale. Può includere testi di musica black metal, brani dalla Satanic Bible, linguaggio al contrario, slogan, simboli satanici, disegni grotteschi, appunti di suicidio e patti elaborati con demoni o con Satana. Saluta con la mano sinistra, col segno delle corna. Lo cercano al telefono con un altro nome. Il “chiamante” può chiedere del ragazzo utilizzando un nome satanico.

di Francesco Gentile 

Nessun commento:

Posta un commento