Etichette

martedì 23 giugno 2015

J.K. Rowling choch: Volevo convertire i bambini di tutto il mondo al satanismo. Voldemort doveva trionfare.

Chi pratica la magia agisce in intima collaborazione con Satana che ha tentato il primo uomo, Adamo, e oggi si serve dei maghi per continuare a tentare gli uomini, facendo loro gustare falsi miraggi.

JK-Rowling-011

“Harry Potter è una saga cripto-satanica” rivela la nota scrittrice per l’infanzia J.K. Rowling ai microfoni di Radio Lucifer, nota emittente radiofonica di propaganda satanista e occultista. “Quando iniziai a scrivere le avventure del famoso maghetto, non avevo in mente altro che questo: scristianizzare e sbattezzare i bambini di tutto il mondo e introdurli agli oscuri misteri del culto del Principe delle Tenebre”.

345px-SatanPotter

La scrittrice britannica, la donna più ricca d’Inghilterra (il suo patrimonio supera addirittura quello di sua Maestà), rivela: “Ho stretto un patto col Diavolo prima di intraprendere la stesura del primo libro. In cambio di successo economico e fama globale, avrei corrotto in suo nome le menti di ignari fanciulli insinuando in loro il desiderio di conoscere i blasfemi riti dei sabba e gli incantesimi necessari a aprire al Demonio una porta in questo mondo”.

magnete2_serpeverde_harry_potter
Lo stemma della casa di Serpeverde (Slythern in inglese), su cui spicca il simbolo satanico del Serpente della Genesi.

La Rowling è un fiume in piena: “Mi chiedo come il pubblico non abbia sospettato delle mie intenzioni sin da subito. Titoli come La pietra filosofale (che si rifà ai grandi temi dell’eresia e dell’alchimia medievale), La camera dei segreti (un evidente perifrasi per indicare un tempio sconsacrato) e I doni della morte (ispirato all’estetica del Black Metalsvedese) parlano da soli. La casa di Serpeverde altro non è che un postribolo di bestemmiatori e cultori del Serpente della Genesi. E pensate che l’ultimo libro doveva avere esattamente 666 pagine”.
3141025-hp-dh-part-2-lord-voldemort-26625098-1920-800
Ho fallito come scrittrice” afferma sconsolata. “Voldemort, prototipo del perfetto servitore di Satana, doveva trionfare. Nell’ultimo romanzo Harry sarebbe dovuto morire fra atroci sofferenze, torturato dal Signore Oscuro in un crudele omicidio rituale.Hermione e Ron sarebbero stati vittima di maledizione voodoo e poi di cannibalismo.  Silente doveva essere decapitato e sacrificato al Grande Caprone. Hogwarts sarebbe stata spazzata via e al suo posto sarebbe stata eretta una vera Scuola di Magia Nera e Stregoneria Satanica. Ovviamente ho dovuto desistere e accontentare l’editore. Mi porterò questo rimorso nella tomba. Ma il Maligno regna, sempre e comunque”.

2 commenti:

  1. Dichiarazione presunta! .. già letta nel 2012... mi sa che è una "bufala"
    ...buona vita Giuliano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La saggista tedesca Gabriele Kuby,inviò al vaglio della Congregazione un suo volumetto di 160 pagine intitolato Harry Potter, Gut oder Boese?E' buono o cattivo? Secondo Kuby i libri della Rowling sono pericolosi, perché tenderebbero a corrompere l’anima degli adolescenti, impedendo loro di sviluppare una chiara percezione tra bene e male e dunque “danneggiando il loro rapporto con Dio quando è ancora agli inizi”, distogliendoli dal loro cammino formativo di devoti credenti.La risposta del futuro papa Benedetto XVI fu chiara e inequivocabile:"È un bene che si illumini la gente su Harry Potter, perché si tratta di subdole seduzioni, che agiscono inconsciamente distorcendo profondamente la cristianità nell'anima, prima che possa crescere propriamente"

      Elimina