Etichette

sabato 25 ottobre 2014

NOVENA A SAN GIUDA TADDEO -VII GIORNO - 25 ottobre



Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo Amen
O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto. 
Gloria al Padre
Credo


O fedelissimo Apostolo, che per il tuo grande zelo convertisti tanti infedeli ed empi e portasti la luce del Vangelo ad anime gementi nelle tenebre dell’errore; ti supplico di ottenermi l’amore verso i miei nemici e la grazia di promuovere col buon esempio le virtù cristiane nel mio prossimo. Rendo grazie a Dio e mi rallegro con te per il grande giubilo e la festa solenne con cui la tua anima beata fu accolta dagli angeli in Paradiso, dopo che avesti coronato il tuo apostolato col martirio e la perdita dellla viat terrena per acquistare quella eterna. Ti prego di innalzare i miei desiderei ed affetti verso il cielo perché possa ottenere la grazia di morire nella santa amicizia di Dio e altresì il desiderio di morire per amore e per la sua gloria. Fà che egli mi conceda ora la grazia di… (si espone la grazia che si desidera) che per i tuoi eccelsi meriti io ti chiedo.
Amen.

Padre nostro; Ave Maria; 3 Gloria al Padre alla Santissima Trinità. (Per ringraziarla dei favori e privilegi concessi in vita e in morte all’Apostolo San Giuda e della gloria concessagli in cielo)

Prega per noi San Giuda Taddeo Apostolo . Perché siamo resi degni delle promesse di Cristo.

PREGHIAMO
O Dio, la cui bontà e misericordia non hanno limiti, ascolta benigno le preghiere dei tuoi figli e concedi che tutti coloro che ti onorano devotamente nel tuo Apostolo Giuda Taddeo, per l’efficacia dei suoi meriti, ottengano che sia esaudita la loro preghiera.
Per Cristo nostro Signore. Amen.
Benediciamo il Signore e rendiamo grazie a Dio.
Le anime dei fedeli defunti per la misericordia di Dio riposino in pace. Amen

RENDIMENTO DI GRAZIE
O Astro fulgidissimo del Cielo, Glorioso San Giuda Taddeo, adoro e ringrazio profondamente la Santissima Trinità che ti ha arricchito di tanti e così meravigliosi doni e ti ha prescelto fra gli altri per avvocato e protettore nell’avversità e nelle miserie più gravi e ha voluto che per tuo mezzo ci siano concesse quelle grazie e quegli aiuti che consolano gli afflitti, solevano gli oppressi e rincuorano gli abbandonati.
O mio pietoso protettore, ottienimi dalla divina bontà la grazia che ti domando. Amen.

Nessun commento:

Posta un commento